La Storia

Villa Mazzucchelli, intitolata al noto letterato del Settecento, è visitabile attraverso un percorso lungo il quale si possono ammirare arredi e oggetti d’epoca nell’originaria collocazione e affreschi di Francesco Savani che conducono con narrazioni pittoriche nel mondo della cultura settecentesca.

La Villa è situata a Ciliverghe di Mazzano in una posizione strategica tra Brescia e il Lago di Garda ed è dichiarata monumento nazionale. Tra le più orientali della Provincia di Brescia e quindi prossima al Veneto, al cui ambito culturale in senso ampio partecipa, la Villa è prudenzialmente da collocarsi nell’ampia sfera palladiana, e del resto, sembra proporsi quale prodotto intermedio fra le due aree culturali, quella lombarda e quella veneta.

Villa Mazzucchelli si rivela infatti lombarda nell’impostazione complessiva, nell’usuale schema ad U, mentre lo scenografico pronao, unico in tutto il territorio lombardo, è di evidente stampo palladiano, ed è stato realizzato con l’impiego di sei colonne provenienti dall’antica chiesa di San Pietro de Dom (demolita per far posto al Duomo nuovo di Brescia).

La costruzione e la decorazione dell’edificio  sono legate alla figura di Federico Mazzucchelli (Brescia, 1671- 1746) e del figlio Giammaria (Brescia, 1707-1765), noto letterato del ‘700: nel 1722 Federico Mazzucchelli rilevò la cinquecentesca casa padronale dei nobili Maggi, aggiungendo poi al complesso esistente il corpo centrale e l’ala occidentale; il figlio Giammaria condusse a termine i lavori nel 1753, com’è ricordato nella lapide posta tra l’architrave e il timpano della porta centrale nel pronao.

La Fondazione Giacomini Meo Fiorot

La Fondazione Giacomini Meo Fiorot, è una fondazione costituta con la forma giuridica dell’organizzazione non lucrativa di utilità sociale (in breve, onlus), come previsto dall’art. 10 del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 (Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 2 gennaio 1998, n. 1 – Supplemento Ordinario n. 1.

La Fondazione è stata costituita in data 9 febbraio 1995; è stata formalmente riconosciuta con Deliberazione della Giunta Regionale della Lombardia – DGR 19 gennaio 1996, n. 6/81057 (pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia 6 marzo 1996, n. 55 – Serie Editoriale Inserzioni n. 10); successivamente iscritta nello specifico Registro regionale previsto dal Regolamento regionale 2 aprile 2001, n. 2 (approvato con DGR 16 marzo 2001, n. 3793). La Fondazione è intitolata ai suoi fondatori Piero Giacomini (Conegliano Veneto, 1935) industriale biochimico, e di Franca Meo (Treviso, 1939 – Brescia, 1999) poetessa e scrittrice. Nel 2006 la Fondazione si è arricchita di un lascito di Dino Fiorot (Treviso, 1919 – Padova 2011), professore emerito di Filosofia Politica dell’Università di Padova e di Carmen Meo (Treviso, 1925 – Padova 2009), psicopedagoga e scrittrice, esperta in creatività infantile.

La Fondazione ha lo scopo di tutelare, promuovere e valorizzare il patrimonio immobiliare, storico, artistico, ambientale di Villa Mazzucchelli e delle collezioni museali in essa racchiuse: il Museo della Moda e del Costume e il Museo del Vino e del Cavatappi e ciò attraverso l’organizzazione e la promozione di eventi culturali, conferenze, convegni, mostre e pubblicazioni, nel campo dell’arte, della moda, del costume e della cultura enologica.

Contattaci per
maggiori informazioni

Clicca il pulsante sotto e compila il modulo con la tua richiesta, ti contatteremo al più presto.

Iscriviti alla nostra
newsletter

Resta aggiornato su tutti gli eventi di
Villa Mazzucchelli

Newsletterform